Pier Angelo “Pj” Cantù

Redattore

Giornalista, consulente aziendale, formatore di manager, esperto del settore del noleggio, Pj ha sviluppato un’ingombrante vita parallela in ambito musicale e teatrale. Negli anni ’70, ha suonato la chitarra in alcune band e ha fatto parte dell’ineffabile esperienza teatrale dei Supposters, sorta di Monty Python ‘ante litteram’ e selettiva scuola di vita. In seguito, ha completato la propria formazione presso la Compagnia Stabile Monzese sotto la guida di Silvio Manini. Dal 1991, facendo la spola tra la Brianza e Londra, svolge l’attività di critico musicale. Ha scritto saggi, interviste, articoli e recensioni per diverse testate specializzate, diventando uno dei più apprezzati esperti di cultura rock. E’ tra i fondatori e membro della redazione della storica fanzine Late For The Sky.

Dj, Promoter, Speaker radiofonico, Consulente alle produzioni discografiche e agli eventi live, ha garantito supporto artistico-esistenziale a band e musicisti italiani e internazionali. E’ docente presso l’Università del Tempo Libero nel sistema bibliotecario del Vimercatese con il corso “L’influenza della musica rock nella cultura moderna”.

Come Direttore Artistico, ha organizzato gli eventi musicali di Convivio 2006, ha collaborato con lo Smiting Festival di Rimini firmando come co-autore gli spettacoli “Ballate d’Amore e Follia” (2011) e “A Kid A” (2012) e nel 2015 ha ideato e diretto il festival musicale internazionale “PentAgrate”.

Attualmente, sta portando nelle sale il recital musicale “Waterface - Neil Young, gli anni della trilogia oscura” di cui è co-autore, attore protagonista e musicista. Definito dalla critica “lo spettacolo dell’anno” Waterface è un originalissimo viaggio nell’universo oscuro di uno dei giganti della musica moderna e si avvale di una band formidabile composta da membri dei Rusties e dei Ritmo Tribale.

 

10383970_10206813612600133_1279392639129379473_n