Approfondimenti

bozza1Canzone per Ishtar, D.Levertov

bozza1
19526_10206687250206292_7931343449926832438_n
Canzone per Ishtar
Denise Levertov

La luna è una porca
e mi grugnisce in gola
Il suo splendore eccezionale sfolgora per mio tramite
così luccica la melma dei miei vuoti
e si spacca in bolle d’argento

È una porca
e io un maiale e un poeta

Quando apre le sue bianche
labbra per divorarmi la rimordo
e la ghignata scuote la luna

Nel nero del desiderio
tremiamo e grugniamo, grugniamo e
scintilliamo

trad.P.S.Dolci— con Marco Bartoli 

Song for Ishtar
BY DENISE LEVERTOV

The moon is a sow
and grunts in my throat
Her great shining shines through me
so the mud of my hollow gleams
and breaks in silver bubbles

She is a sow
and I a pig and a poet

When she opens her white
lips to devour me I bite back
and laughter rocks the moon

In the black of desire
we rock and grunt, grunt and
shine

Denise Levertov, “Song for Ishtar” from Poems 1960-1967.
Copyright © 1966 by Denise Levertov.