Approfondimenti

FLU - Sinéad Morrissey


(FURTIVISME, Paris, Pompidou)

Influenza.
Fluorescenza.

Quando arrivò l’influenza quell’inverno, restai malata per settimane.
Persino i miei occhi erano infetti. Giacevo stesa e allucinata.
La luce era un pallone di carne, la faccia di lui, quando venne
con amara effervescenza, un morso di luna,
o un osso di coscia. 

Dopo tutto questo, dormii
o rimasi al Century of Russian Photographs.
Il cipiglio al cioccolato di Anastasia. Lenin accatastato.
Lily Brik col ferro di cavallo ai denti
e il passamontagna.

E poi pagina dopo pagina, page after page, 
di scene illeggibili
che non potrei misurare, come grappoli di punti
in una rivista contenente una fortezza
OR TYRANNOSAURUS REX IF YOU ONLY KNOW HOW TO LOSE FOCUS.
I pomeriggi erano più quieti.
Le strade fuori dalla mia finestra contenevano
neve e caselle postali. 

da Through the Square Window

Sinéad Morrissey