Approfondimenti

Io sono la follia

Su una panchina nel giardino
davanti all’università di Las Palmas
perdo bava dalla bocca
e nel vento vola sulla faccia
di belle signore innocenti
vola come la peste
della mia vita
good night sweet ladies.

La follia annida nei resti del volto,
nel rictus della bocca,
e un pescatore dentro la notte prega la luna
mormorando: Kali, questo è ciò che ho trovato nella mia merda.

Io sono la follia
quella che sola infonde
piacere e dolcezza
e rallegra il mondo.
Servono il mio nome
tutti molto o poco
e no, non c'è uomo
che pensi d'essere folle.

***
 
La locura anida en los restos del rostro,
en la torsión de la boca,
y un pescador en la novhe canta a luna
diciendo: Kali, esto es lo que encontré en el estiércol

(Leopoldo María Panero)

***

Yo soy la locura,
la que sola infundo
placer y dulzura
y contento al mundo.
Sirven a mi nombre
todos mucho o poco,
y no, no hay hombre
que piense ser loco.

(Henry de Bailly)