Approfondimenti

Ivan V. Lalic

Ivan V. Lalić (Belgrado, 8 giugno 1931 – Rovinj, 28 luglio 1996). 
Laurea in giurisprudenza.
Poesia «protogiovane». 
Intensa attività di traduzione poetica, da Hölderlin a Rilke, 
da Whitman a Pierre-Jean-Jouve. La Divina Commedia. 

da Tempo, fuochi, giardini – Sentinella in Colchide

...
‎E dopo l’atto, dopo l’amore, il veleno,
Dopo le costellazioni,
Dopo tanti libri aperti al vento
Come fiori imbrattati di magnolia,– 

La vedetta sulla sponda, invisibile, obliata
Fissa il mare verde,
Perché qualcuno deve restare senza senso
Se il gioco è esatto.

E la parola d’ordine gli arrugginisce in bocca
Come la chiave in una superflua serratura.

I.L.

da Le linee disturbate - Mnemosine

mnemosine lalic

da L’appassionata misura - Wittenberg

witt1 lalic

witt 2 lalic