Approfondimenti

TIGRE PER SEMPRE

16299394_10211966474146689_2619692171017440897_n

- bello?

-  parte bene (è uno dei 10 consigli sull'arte del racconto)

 

16298926_10211977519102806_2225401191195741108_n

 16298948_10211990865996470_8929515177096797664_n 

16298735_10211990869436556_2341099867503330783_n

16265311_10211992289832065_2871292059978142666_n 

 16265273_10211992291792114_2793378034898044532_n  
   

Horacio Quiroga nasce a Salto, in Uruguay, il 31 dicembre 1878, ultimo dei quattro figli di Prudencio Quiroga e Juana Petrona Forteza. La sua vita è segnata da tragici avvenimenti, come il suicidio del patrigno con uno sparo in testa. Nel gennaio 1901 vede morire i suoi due fratelli: Prudencio e Pastora. Nel 1902 mentre sta pulendo il suo fucile parte un colpo accidentale che uccide il suo migliore amico Federico Ferrando. Nel 1915 una nuova tragedia solca la sua vita: la moglie, che non aveva mai condiviso appieno la passione della vita nella selva, muore suicida per una dose di dicloruro di mercurio dopo otto giorni di agonia. Anche il secondo matrimonio va in crisi. Il 18 febbraio 1937 muore suicida dopo aver ingerito una dose letale di cianuro.   

Horacio_Quiroga