Approfondimenti

Paola Silvia Dolci
da THE BOOK OF NIGHTMARES di Galway Kinnell Galway Kinnell (Providence, 1º febbraio 1927 – Sheffield, 28 ottobre 2014), poeta statunitense. 1982, condiviso il...
Valeria Bianchi Mian
Comincio da lui: Daniel Viola.  Lui opera al Nero tra crimini risolti e orrori da risolvere. Mi presento con il suo primo caso - il mio primo noir in filastrocca, la...
Paola Silvia Dolci
A cura di Rosalba Pipitone Una delle più antiche prove che mostra come i sogni manifestino la loro realtà oggettiva, ci viene offerta dall’ Olimpica XIII....
Paola Silvia Dolci
a cura di Lisa Orlando Qual è l’amore autentico? [Proust e il conflitto tra io-e-realtà] Chi più di Marcel Proust ha sbattuto come un pipistrello...
Marco Bartoli
J GIULIANA DI NORWICH ha detto “il peccato è adeguatissimo,” sarebbe “ci sta” intendendo che solo peccando possiamo ricevere la misericordia...
Ianus Pravo
Il ritmo è la profezia (e perciò l'utopia) della cancellazione del linguaggio. Ascolto e pensiero sono incompatibili, come la bellezza, che è l'aborto...
Paola Silvia Dolci
Un criptocembalo propriocettivo da diporto non è quanto di più moderno ci offra oggigiorno il mercato degli ausili peduncolari, ma è comunque uno strumento...
Paola Silvia Dolci
a cura di Lisa Orlando Ogni volta che si parla di inaccessibilità della legge, vien in mente quel racconto di Franz Kafka che diede luogo ad una vera e propria esegesi...
Paola Silvia Dolci
da THE BOOK OF NIGHTMARES di Galway Kinnell Galway Kinnell (Providence, 1º febbraio 1927 – Sheffield, 28 ottobre 2014), poeta statunitense. 1982, condiviso il...
Marco Bartoli
La città ondeggia. All’Arsenale l’acqua invade i padiglioni esterni: The Infinite Nothing, Path and Adventure il titolo è significativo e troppo facile...
Massimo Morasso
Oggi pomeriggio ho fatto visita alla mamma di un mio cugino acquisito. Forte di una vaschetta da 8 euro di gelato a tre gusti, mi sono presentato alla sua porta con un largo...
Ianus Pravo
Che fai tu luna in ciel? Dimmi, che fai, silenziosa luna La poesia inizia dove finisce il filosofo e comincia il cretino. Quando dico questo in pubblico, sento la folla ondeggiare...