Recensioni

con la C (parte II)

L’autentica vita intellettuale consiste nel ri-leggere.

(Canetti mi fa venire voglia di rileggere Musil.)

Un artista che nel giorno più grande della sua vita, in mezzo ai tanti che lo festeggiano, dimentica il proprio nome.

Un Paese nel quale per un certo periodo ogni donna presta servizio come cameriera e ogni uomo come cane.

Tutti gli animali estinti. Chissà se gli uomini, non avendo più animali a cui badare, diventeranno col tempo sempre più simili tra loro.

Canetti

Li amo

Poeti
i misteriosi,
gli schietti,
una scatola cranica per elmo,
per scudo un velo di cellophane, poeti,
queste specie, queste seppie
che si difendono
schizzando inchiostro.

Cassian

IMG-7574

Charms

Dovere della lucidità: giungere a una disperazione corretta, a una ferocia olimpica.

In un mondo senza malinconia, gli usignoli si metterebbero a ruttare.

Abbiamo un bell’essere ferrati in sazietà, resteremo sempre le caricature del nostro precursore, di Serse. Non fu lui a promettere con un editto una ricompensa a chi avesse inventato una voluttà nuova?  - è questo il gesto più moderno dell’antichità. 

Cioran

 

IMG-7569

Il cuore segreto dell’orologio, Elias Canetti, Adelphi

Aforismi per Marie Louise, Elias Canetti, Adelphi

La tortura delle mosche, Elias Canetti, Adelphi

Un regno di matite, Elias Canetti, Adelphi

C’è modo e modo di sparire, Nina Cassian, Adelphi

Casi, Danil Charms, Adelphi

Sillogismi dell’amarezza, Emil Cioran, Adelphi

Esercizi di ammirazione, Emil Cioran, Adelphi

Un apolide metafisico, Emil Cioran, Adelphi

La tentazione di esistere, Emil Cioran, Adelphi

Sommario di decomposizione, Emil Cioran, Adelphi