Recensioni

Daniele Poletti da Ottativo XI (saliva)

11.,

Daniele Poletti da Ottativo XI (saliva)

Non lasciare ti faccia che tu possa verso di esso
credere di avere. Il corpo accoglie il corpo espelle coserva
l'occhio calmo alla penetrazione del foraneo, vulnerario
di saliva lumache incarnativi. La pelle lisa
delle cicatrici nucleo di immortalità. Deviazione dei flussi
: ciò che sta dentro
sconfina per spinta esercitata
sulla parete contenitrice attraverso 
le bocche il dentro sconfina cambi continui 
di frequenza nel fuori che si lascia sempre occupare 
scarica l'occhio colmo a bocca chiusa il dubbio 
della fonazione. Mai stato qui, sempre una prima volta,
neppure l'uso della sedia è così chiaro eppure
i moti nei pressi della sedia secreti. Scavalcare
cancelli ritorna nella mantica ritorno del giorno. 

 

Daniele Poletti nasce a Viareggio nel 1975.
Poesia e teatro del corpo sono le attività che animano la sua ricerca.
Pubblicazioni: Dama di Muschi (1995, edizione privata), con i testi introduttivi del poeta visivo Arrigo Lora-Totino e dall’artista Antonino Bove, Una giornata... particolare (2003, Mauro Baroni editore) e Ipotesi per un ipofisario (2005, Marco Del Bucchia Editore).
Tra le partecipazioni: L’ora d’aria dei cani (2003, Mauro Baroni editore), Parabol(ich)e dell’ultimo giorno. Per Emilio Villa (2013, Dot. Com Press), I racconti della metro (2016, Aracne editore).
Sue poesie e lavori concettuali sono apparsi su varie riviste e contenitori d’artista (Offerta Speciale, Risvolti, Geiger, BAU, Italian Poetry Review tra le altre e su l’immaginazione 10 poesie con una nota di Edoardo Sanguineti).
È presente su alcuni blog letterari come Il fiore del deserto, Poetarum Silva, Rebstein, Trasversale, blanc de ta nuque.
Fondatore e promotore del progetto culturale [dia•foria: www.diaforia.org, che all’inizio del 2013 ha inaugurato un nuovo spazio dedicato alle scritture di ricerca: f l o e m a - esplorazioni della parola (http://www.diaforia.org/floema/).

OTTATIVO è una pubblicazione Prufrock spa, 2016