Recensioni

Un caso di osmosi onirica.

Il fenomeno dei sogni indotti, detto anche Osmosi Onirica, non è infrequente, ma comunque non abbastanza studiato.

Senza titolo

Grete Stern, Suenos, Ojo eterno, MOMA may 2015, FURTIVISME
 

Io stesso ne ho fatto esperienza. Una notte, alcuni lustri or sono, dormivo nel letto di una donna (che in seguito avrei scoperto essere mia moglie) e venni svegliato bruscamente dai sogni di codesta donna che mi invadevano il cervello con molto fragore e accidentamento, brulicar di vermi e immondo sorciume, sicché mi trovai a spalancar gli occhi nel buio gridando e a fuggirmi a rotta di collo fuor del letto, indi fuor della camera, e indi ancora giù per la tromba sonante delle scale finché mi ritrovai in strada quasi ignudo a vagar sotto i lampioni fiochi della via deserta e desolata come intontito, imbecillito e atterrito, col cuore in gola e nelle tempie. Alfine giunsi a una fontana e ci ficcai sotto la testa tutta e mi riebbi un poco. Realizzai che quello che stavo fuggendo era il sacro tetto coniugale e me ne tornai sui miei passi trovando la mia consorte ancora addormita sotto le coltri, che di niente s’era avveduta e da niente sembrava turbata, avendo ella spurgato la sua mente rovesciando i suoi sogni nella mia psiche.