ho pescato l'imperatrice (Marco Bartoli)

ci sei TU a decentrarmi. Le figure di potere [/di controllo] – Papa, Papessa, Imperatrice, Imperatore – come un asse verticale che seca il gioco orizzontale – acquatico, linfatico, liquido – del solve & coagula in cui si realizza il cerchio del mondo delle restanti, le escluse. Avrei dovuto pescare un diavolo, un mondo rovesciato, una torre o coppe. Ho pescato l'Imperatrice. Come direzione in cui. Il suo orgoglio avrebbe potuto incendiare la stanza – il nostro cervello è nero – Un grande scrittore è sempre uno straniero nella lingua in cui si esprime
Marco Bartoli
BLESSING A white stag came up To me and said you'll Never be an artist, I said thank you, Thank you. BENEDIZIONE Un cervo bianco venne  Da me e mi disse tu Non sarai...
Marco Bartoli
Blvez Felo Mi possiedi. E anch'io caddi. Scivolato e abbracciato il suolo tanto duramente che l'altra parte del pianeta ha i suoi terremoti. Per l'eternit...
Marco Bartoli
S H A M E non hai proprio nessuna vergogna Lascia che tutto ti accada bellezza e terrore: si deve sempre andare, nessun sentire è mai troppo lontano LO La serpe...
Marco Bartoli
CIAO VITTORINA Bisogna il corpo bruci Non basta- no il sapere del cuore, le benedizioni, profuse senza troppi pensamenti, a letto, ai margini di strada, in un momento di santa...
Marco Bartoli
(Per affinità e secchezza) from The Comedown You people who set rules for yourselves and follow them - how do you do that? I express gratitude Expect love and praise Get...