RIZZA (Giuseppe Rizza)

critica conteporanea
Paola Silvia Dolci
Ipotizziamo un salone di bellezza, una manicure, una parruccherìa. Dentro non ci sono riviste più o meno patinate da sfogliare, non ci sono signorini o ferragni...