Habanera (Ianus Pravo)

Me llevan, dijo, / con rumbo a Chafarinas / o a las desiertas playas de Fernando Poo
Ianus Pravo
È prossima l’uscita in Spagna del libro che accompagnerà in questo paese il film “Estantigua”, di Irada Pallanca, il mediometraggio sulla relazione...
Ianus Pravo
La morte è l'immagine della Madonna davanti a cui mi masturbo. Voglio Circe, voglio Calipso, voglio Briseide, voglio Pentesilea. Non voglio me stesso. Spargere il...
Ianus Pravo
“Che aspetto ha la luna stasera! Non è una figura strana? Sembra una donna pazza che in ogni luogo vada in cerca di amanti... un'ubriaca che tra le nuvole...
Ianus Pravo
La nudità non mi permette alcuna prospettiva, e mi fa gli occhi ciechi come mani. La nudità è sempre involontaria, come la verità. Il balbettio pulisce...
Ianus Pravo
Narciso è il mito classico più frainteso. Lo comprese Oscar Wilde, quando in un suo racconto narra che, interrogato su Narciso, sulle sue sembianze, lo specchio d...
Ianus Pravo
Sul letto lurido non oberata di finzione l'alare mano: batta un cielo mancante, non l'ubbidienza di labbra a crescere pan di sé, corpo, la nudità seriale del...
Ianus Pravo
Abbiamo appena completato la traduzione in spagnolo di "Estantigua. Sin arma que dé carne al imperium", il libro che accompagnerà l'uscita in Spagna,...
Ianus Pravo
    Dal dorso nudo del piede di una donna un rivolo rosso, un fiore dipinto con henna, risaliva a toccare l’orlo della veste. Una traccia d’olio combustibile...
Ianus Pravo
Tu ris. – Bien ! – Fais de l’amertume. Prends le pli, Méphisto blagueur. De l’absinthe ! et ta lèvre écume… Dis que cela vient...
Ianus Pravo
Per maledire bisogna essere maledetti. C’è un poeta galiziano, Lois Pereiro. Aveva l’Aids. Lui aveva l’aids, altri hanno il premio Viareggio. Cuspí...
Ianus Pravo
L'orgasmo toglie il respiro. Poi si torna a respirare, ma è da cafoni. Gli erotisti mi fanno schifo. Tutti attenti al dovere del loro piacere. Nei miei orgasmi non ho...
Ianus Pravo
Cenere si cum cors envers il koto possesso della luna il bianco è. Bianco e nero sulla tavola. Cenabis, paucis diebus, un’aquila sul sorriso da cui geme il numero dei...