Eva Newton Falls (Silvia Molesini)

diceva: la poesia straniera, la meno masticata, la mangio molto delicatamente
Silvia Molesini
  перестройка (ricostruzione) Una bambina piccolissima nata a Yalta nel 1974 che comincia a comporre poesie dettandole alla mamma scultrice. La sua grafia poi sar...
Silvia Molesini
Lalić d'amore Ci sono temi che certi sanno toccare meglio così fa Ivan V.  Lalić con le memorie, Aquileia Akvilesji e Bisanzio Vizantija, che ora è...
Silvia Molesini
YOUR CHILDREN CUT THEIR HANDS... I TUOI FIGLI SI TAGLIANO LE MANI... Your children cut their hands on glass by reaching through the mirror where the beloved one was hiding. I...
Silvia Molesini
Laing camminava lungo le strade sganciate da qualunque cosa e in quel tempo valeva chiedere come accadesse. Se lo chiedeva, coi suoi bambini rotti e con lui rotto prima, quella...
Silvia Molesini
PROBLEMA :    Si incontrano a Fontainebleau (Île-de-France) nel giugno del 1931, all'Hôtel de l'Aigle noir . Sono due lontanissimi cugini, l...
Silvia Molesini
formally adventurous, politically explicit poetic Perelman è di Youngstown. Youngstown è nell'Ohio. L'Ohio è negli Stati Uniti d'America. Nel...
Silvia Molesini
Metti una parola. Metti la parola mucca. Una mucca non è la parola mucca e non è una mucca e così la parola mucca non è una mucca e non è la...
Silvia Molesini
« La poesia, che è il sudore della perfezione ma che deve sembrare fresca come le gocce di pioggia sulla fronte di una statua, combina naturale e marmoreo, ma...
Silvia Molesini
Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock di T. Stearns Eliot. Noi via all’imbrunita sopra blu anestesia di coricato, vieni sui vicoli vuoti in sottovoci di ospizi di...
Silvia Molesini
Anamnesi parziale di Elizabeth Bishop Sono stata una bambina del 1911 e ho perso velocemente tutti (un adolescente manicomio per la mamma). Mi hanno cresciuta i nonni canadesi...
Silvia Molesini
( ho fatto una discreta fatica a tradurre questo pezzo finale della poesia Zingarella, inizialmente ho persino creduto si trattasse di una cosa a sé stante tanta...
Silvia Molesini
L'altra sera ho sognato Les Murray. Era seduto su una veranda, socchiudeva gli occhi faccia al sole , mi diceva che non si era quasi laureato perché aveva visto...