Zip (Rosa Riggio)

critica alla poesia italiana contemporanea
Rosa Riggio
a cura di Rosa Riggio   Il mondo è barocco (lo diceva Gadda) e la poesia è quello che resta quando leviamo tutto ciò che non è necessario. Ma...
Rosa Riggio
Nadia Campana Verso la mente Raffaelli editore, 2014 L'esattezza dello sguardo di Nadia Campana (Rosa Riggio) Quando si lavora per un fruitore "lontano nello spazio e...
Rosa Riggio
Massimo Bontempelli e Mariangela Gualtieri. L'Eternità: "bestia" immortale. Cardarelli, Bontempelli e Savinio nel 1920 Non so se gli uomini siano...
Rosa Riggio
Alcuni appunti, mentre viaggio tra le parole e trovo qualcosa che mi trattiene, su cui lo sguardo si posa. Questa volta è "Invece sono fuoco" di Valeria Gentile (...
Rosa Riggio
Ci sono alcuni libri che sembrano giungere puntuali ad un appuntamento inconscio. Magari hanno un aspetto innocuo, senza troppe pretese di verità. "Poesie per un...
Rosa Riggio
“Promemoria” di Andrea Bajani (Einaudi 2017) Telefonare ai morti può essere un buon modo per non rinunciare alle parole. Ma bisogna fare presto, “dire...
Rosa Riggio
Pierluigi Cappello Mandate a dire all'imperatore Crocetti Editore, 2010 Ciò che la parola spezza, il verso ricompone. Pierluigi Cappello. (di Rosa Riggio) Riletture....
Rosa Riggio
Una foglia cadendo fa il piccolo tonfo scuote un poco la stella e una geometria d'universo si sbilancia negli assi. Tutto un tratteggio di rette infinite un pulsare di gradi...
Rosa Riggio
Le poesie di sabbia e d'acqua di Mario De Santis (di Rosa Riggio) Mario De Santis, "La polvere nell'acqua", Crocetti 2012. Nei versi nomadi di Mario De Santis,...
Rosa Riggio
Poesia è straniata geometria (di Rosa Riggio) "Datura", di Patrizia Cavalli Einaudi, 2013 Esultare alla vista del cielo azzurro, con innocenza, immaginando che...
Rosa Riggio
"Millimetri" di Milo De Angelis, il Saggiatore, 2013 Il senso non è nel verso, tantomeno nella parola. E, infatti, sarebbe sbagliato parlare di ermetismo. Non...
Rosa Riggio
La voce del Tempo in Lorenzo Calogero. È possibile uscire "dalla finalità del tempo", "morire / per rinascere alla morte"? Per Lorenzo Calogero...