Senza Titolo

Sempre vieni a me e mi dici
Il mare, il vento, il sogno
L’onda che la roccia rompe,
Al limite del mondo...

Vieni a notte e mi risvegli -
Voce che riporti i mali
I lampi, i fari ed i fanali
Perduti sempre sopra i mari.

E nelle tempie forte batte
E mi avvicina al cuore il mare,
E mi trascina nella notte il cuore,
Ovunque sia! E sia soltanto il mare.

Voce, che cerchi?
Cerco il perduto mare, l’amato mare
Il mare, il male
Il maledetto Mare, il Male.