Recensioni

Òmini, Nino De Vita

IMG-4057

Cumminamu 'a manciata. Nn'aviti a ffari 'u pròsiti. Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino, Vincenzo Consolo, Ignazio Buttitta, Enzo Sellerio, Angelo Fiore… Òmini, raccolta di liriche formata da decine di poemetti stampati a ciclo continuo e in precedenza elargita con la dovuta parsimonia solo agli amici, premio Viareggio 2012

IMG-4058

IMG-4059

IMG-4060

°

IMG-4061

°

IMG-4063

IMG-4064

IMG-4065

°
IMG-4068

IMG-4069

IMG-4070

Òmini, Nino De Vita, Mesogea ed. 2011 (304 pagine)
___________________________

Nino De Vita nasce a Marsala (Trapani) l’8 giugno del 1950 e vive tuttora nella stessa casa in cui è nato, nella campagna assolata di contrada Cutusìo, a pochi passi dalle note saline, proprio di fronte alla fenicia isola di Mozia.

Nell’autunno del 1969 entra in relazione col fotografo Enzo Sellerio, il quale gli fa conoscere Leonardo Sciascia, con cui in seguito si svilupperà una profonda amicizia. De Vita in quegli anni studiava nell’ateneo palermitano, così le frequentazioni con l’autore agrigentino divennero quasi quotidiane. Conoscerà, nello stesso periodo, Vincenzo Consolo, Ferdinando Scianna, Gesualdo Bufalino, Ignazio Buttitta, Stefano Vilardo, Roberto Andò e molti altri.

Nel settembre del 1989 Sciascia, poco prima di morire, in una lettera indirizzata agli amministratori comunali di Racalmuto, affiderà a De Vita (assieme ad altri cinque studiosi) la direzione della Fondazione che gli sarebbe stata intitolata. Ha intrattenuto frequenti relazioni epistolari con numerosi scrittori e critici letterari italiani, in particolare con Carlo Betocchi. Ha ricevuto numerosi premi nazionali, tra cui il “Moravia” (1996), il “Pierro” (1997), il “Betocchi” (1997), il “Mondello” (2003), il “Napoli” (2004), il “Salvo Basso” (2006), il “Cattafi” (2006), nella cinquina finale del Viareggio (2006), il “Liber” (2007) ed, infine, il Tarquinia-Cardarelli (2009). Nel 2012 ha vinto il premio Viareggio-Répaci per la poesia con il suo nuovo volume Òmini oltre che il premio “Ignazio Buttitta”. Sono usciti nel 2015 il romanzetto in versi "A ccanciu ri Maria", nel 2017 "Sulità" e nel 2019 "Tiatru" con l'edotrice Mesogea. Sono state inoltre pubblicate tre antologie dell'opera di Nino De Vita. La prima, a cura di Anna De Simone, dal titolo "Il cielo sull'altura. Viaggio nella poesia di Nino De Vita", edita dal Circolo Culturale Menocchio nel 2013; la seconda, "The Poetry of Nino De Vita" (con testo inglese a fronte) a cura di Gaetano Cipolla nel 2014, la terza, "Antologia (1984-2014)", a cura di Silvio Perrella nel 2015 e la quarta“Il bianco della luna”, a cura di Emanuele Trevi. Le lettere, Firenze 2020